Claudio Andriani

imgresNato nel 1978, ha cominciato a studiare violino a soli 4 anni, e si è diplomato in violino, viola e violino barocco con il massimo dei voti in Italia, si è perfezionato con il M. B. Giuranna e D. Schwartzberg ed in seguito ha conseguito il diploma di concertismo in viola presso la Hochschule di Basilea e in musica da camera presso la Hochschule di Lipsia.

Dal 1988 svolge un’intensa attività concertistica, che lo ha visto protagonista, tra l’Italia e l’estero, in numerosissimi concerti nel ruolo sia di violinista sia di violista: in qualità di solista, di primo violino solo in gruppi da camera e di prima viola in orchestra e gruppi da camera.

 Si è dedicato intensamente all’attività di Quartetto d’Archi, suonando in tutta Europa (Italia, Gran Bretagna, dove è stato invitato come “Quartetto in Residence” a tenere una serie di concerti nel marzo 2000 presso la Britten-Pears Foundation ad Aldeburgh, Spagna, Germania, Austria, Olanda, Repubblica Ceca) ed ottenendo premi in importanti concorsi internazionali ( 2° Premio con primo non assegnato ed il Premio del Pubblico al 50° Concorso Internazionale di Musica da Camera “G.B.” Viotti” di Vercelli; Concorso Internazionale Sanguinetti, Concorso Internazionale “Città di Caltanisetta”…)

Dal 1997 inizia la sua attività nell’ambito della musica antica, collaborando in qualità di primo violino solista, all’attività dell’ensemble di musica antica “Accademia dei Solinghi” e “Festa Rustica”, e lo ha portatao a collaborare con il Giardino Armonico e l’Accademia Bizantina, Accademia degli Astrusi e a fondare, insieme al fratello Alessandro, l’Ensemble “Italico Splendore”. Dal 2009 collabora, in qualità di prima viola, con l’Orchestra “G. Verdi” di Milano per la programmazione LaVerdi Barocca, con la quale si è esibito anche da solista con violino, viola e viola d’ amore.

Nel marzo del 2012 è stato invitato dalla Finnish Viola Society per suonare da solista in Kouvola (Finlandia) un concerto per Viola ed Orchestra scritto dal compositore H. Puukko appositamente per l’occasione. Nell’ambito della musica da camera ha collaborato, come violista, con il Sestetto “L. Boccherini”, con il quale si è esibito in Italia per le più importanti associazioni musicali (Accademia Chigiana in Siena, Unione Musicale in Torino, Amici della Musica di Firenze, Amici della Musica di Perugia, Amici della Musica di Palermo, Amici della Musica di Vicenza, IUC di Roma…), e collabora con l’Ensemble di musica contemporanea “Antidogma Musica”.

Dal 2013 collabora, in qualità di violinista, all’attività del trio “Chenier”, trio violino, violoncello e pianoforte.

Ha inciso per Sony Deutsche Harmonia Mundi, Amadeus, Dynamic, Bayer Records di Bietingheim (Germania), Casa Discografica Camerata Tokio (Giappone) al fianco del grande M° Karl Leister e per la Casa Discografica Art&Co Contemporaneamente, Gallo (Svizzera) e Urania.

Inoltre, nel 2010, si è occupato della trascrizione e revisione del “Divertimento Sonata” per violino, violoncello e pianoforte RE 50989, Rugginenti Editore Milano, di Antonio Andriani, originariamente scritto per fiati e pianoforte.

È docente di violino presso il Conservatorio di Matera e di violino, viola e musica d’insieme per archi presso il Civico Liceo Musicale “R. Malipiero” di Varese.

Suona un violino F. Simeoni, Treviso 2007, un violino A. Guarneri Cremona 1675, gentilmente prestatogli dalla Fondazione Minazzi del Comune di Varese e una viola A. Morano, Torino 1963.


Programma

(in via di definizione)